15
Apr
08

Come sedie

Quando guardo questa foto penso a Wittgenstein. Per quale ragione?
Per quella ragione che scorge, nel mondo, gli esseri umani quali semplici fatti; e quest’ultimi non hanno testa.

Tolta ogni velleitaria aspirazione, ogni cosa trova il suo scopo unicamente nel proprio stesso apparire.

Per l’universo gli individui sono nel medesimo piano delle sedie su cui si siedono.

Annunci

0 Responses to “Come sedie”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


foto come libri…

Il libro può essere altro: una pista da sci per acari ben attrezzati; un universo parallelo bicolore e bidimensionale o… fate voi!

Qusto blog è edito con una licenza Creative Commons

Flickr Photos

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: